Benvenuto su questo spazio. Molti sono gli argomenti: troverai attualità, schede di giardinaggio, ricette di cucina, articoli sulla natura, parapsicologia, mitologia, favole, poesie, letteratura, la Roma del tempo che fu. Spero che trascorrerai attimi piacevoli e sereni e, se vorrai intervenire o contattarmi, ne sarò felice.

Marista
Siete in: Home arrow Articoli arrow FESTIVAL di Sanremo il tempo si fermato. No l'Italia che ferma!
Ricerca personalizzata
Amministrazione
FESTIVAL di Sanremo il tempo si fermato. No l'Italia che ferma! PDF Stampa E-mail

Scritto da Marista Urru   
mercoled 19 febbraio 2014

Foto

FOTO: melty.it

Non ho visto il festival, non lo vedo da decenni, mi ha sempre annoiato, ne seguo se mai e se capita, la cronaca. Leggo stamattina del trionfo della Carra'.. anni 71, resto basita...ancora la Carra?Davvero non abbiamo nessun emergente? davvero il massimo della bellezza deve venire dalla Francia : Letizia Casta.. di certo una bella donna di circa 40 anni, mezza età portata benissimo , si vabbè..ma in sostanza? E poi' cosa altro ci offre il festival oltre il passatempo di verificare i segni dell' età sulle bellezze del tempo che fu?

 

Quale personaggio emergente? Credo di non sbagliare se affermo : NESSUNO.

E non è un buon segno; siamo un Paese morto che rispolvera vecchie glorie perchè non permette che il nuovo emerga, siamo pieni di vecchi egoisti spaventati e questo non da ora, questo è endemico in un paese tenuto artificialmente e da sempre in penuria di mezzi ed in difficoltà, reso asfittico da una burokrazia ignorante e spesso criminale, da una politica inesistente che fa della camarilla, della ruberia e della frode il suo unico obiettivo.

Cosa c'entra? C'entra perchè,lasciatemelo dire, se è giusto non dimenticare e non gettare le buone professionalità, è ancor più giusto non bloccare le nuove professionalità che potrebbero emergere in ogni campo,aiutarle, sostenerle. Niente di tutto questo avviene in questo superficiale e stolto paese che muore ogni giorno un poco, soffocato da interessucci di bottega che lo ingabbiano e lo mettono in ginocchio da sempre.Un Paese che non ha il senso dell'interesse comune..per non parlare manco per scherzo di quello per il bene comune!

E questo Festival muffo e stantio ha aperto , guarda caso,mostrando all'ebetizzato pubblico lo spettacolo di due personaggi che minacciano di buttarsi causa difficoltà economiche da precariato e che parrebbe avessero regolare biglietto di ingresso in tasca (180 euri di costo).

Sembra che gli Italiani si siano commossi e si ritorna a quello che ho scribacchiato ieri: ingannare gli Italiani e fotterli è facile, come rubare un gelato ad un bambino.. rivedetevi il filmato,magari se vi occorre , dopo esservi bevuti un caffè forte e poco zuccherato.. e ditemi se il tutto non sa di mal recitato. Se così fosse, e spero di sbagliare, l'aver spettacolarizzato malamente le sofferenze autentiche di tanti, sarebbe segno di cinismo di gente che sfrutta tutto per incassare, anche il dolore dei tanti senza lavoro..loro che beccano milioni e ancora non si capisce perchè.

Questo paese non solo ha fermato il tempo, ma ha dimenticato il rispetto e l'onore, la compassione e l'umanità.. 180 euro di biglietto..mah! mi dicono che è quanto ricevono dallo Stato alcuni invalidi..non so se è vero, dato il Paese in cui siamo.. è verosimile..no io sa roba non la guardo..è gia tanto se la leggo  nei trafiletti di news!


Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Lascia il primo commento!

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con
 
< Prec.   Pros. >
Libri da non perdere

 
Downloads
     
 
 
     
 
 


Segnalato su:
 
     
il Taggatore  
     
Viadeo  
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.