Benvenuto su questo spazio. Molti sono gli argomenti: troverai attualità, schede di giardinaggio, ricette di cucina, articoli sulla natura, parapsicologia, mitologia, favole, poesie, letteratura, la Roma del tempo che fu. Spero che trascorrerai attimi piacevoli e sereni e, se vorrai intervenire o contattarmi, ne sarò felice.

Marista
Siete in: Home arrow Cesoia & Rastrello arrow Il Giardino arrow Stracciabraghe o Salsapariglia o Smilax comunque bella
Ricerca personalizzata
Amministrazione
Stracciabraghe o Salsapariglia o Smilax comunque bella PDF Stampa E-mail

Scritto da Marista Urru   
sabato 14 novembre 2009


E' molto bello questo rampicante spontaneo, ricade con portamento lianoso dagli arbusti sui quali si arrampica anche con troppa facilità,  ha foglie sempreverdi lucide  e a volta variegate di bianco, fiori poco appariscenti , ma profumatissimi e bacche assai ornamentali che in autunno quando il giardino comincia  a perdere colori, spiccano sul verde scuro delle foglie.









Lo smilax però ha  un  grande difetto, oltre ad esser spinosissimo ( da qui il soprannome di straccia braghe ),  risulta infestante;  potreste  comunque avere in giardino la posizione giusta per lui,  dove non  possa soffocare cespugli o alberi, ma arrampicarsi come si conviene  su per una scarpata rocciosa o un muro, o anche su un grigliato. I fiori  arrivano tra settembre e novembre, piccoli, bianchi e profumati.  Le bacche non sono commestibili, ma quando c'è da noi il passo degli storni, sembrano gradirle assai. In primavera  si raccolgono i getti  rossastri, dicono che son buoni e disintossicanti, diuretici e rinfrescanti, pare che siano solo un poco più amari degli asparagi e li cuocciono lessi o stufati.

Si racconta che le baccanti , non trovando l'edera con cui solevano incoronarsi il capo usarono  tralci spinosi di Smilax, quando la danza  si fece più incalzante, le spine penetrarono sulla fronte delle danzatrici che persero la compostezza ed urlarono e saltarono. Da lì i baccanali scomposti ed urlati

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Commenti (1)
1. stracciabraghe
Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , il 16-11-2009 08:43
Cara Marista, che sia una stracciabraghe vero! Sapessi quante braghe e quanti giubbini stracciati! In Sardegna abbonda, specie nei campi di mio nonno, che utilizzava questa erbaccia spinosa per farne dei "blocca ingressi" agli accessi dei terreni. Ho ingaggiato furiose lotte per disperderlo, a causa di questa erba, che si incendia per un nonnulla, ho rischiato grosso. La foto che hai messo me l'ha fatta ricordare. E' invadente e difficile da distruggere, in pratica dopo il fuoco, chi ti rispunta? La stracciabraghe! 
Ciao. Mari

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con
 
< Prec.   Pros. >
Libri da non perdere

 
Downloads
     
 
 
     
 
 


Segnalato su:
 
     
il Taggatore  
     
Viadeo  
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.