Benvenuto su questo spazio. Molti sono gli argomenti: troverai attualità, schede di giardinaggio, ricette di cucina, articoli sulla natura, parapsicologia, mitologia, favole, poesie, letteratura, la Roma del tempo che fu. Spero che trascorrerai attimi piacevoli e sereni e, se vorrai intervenire o contattarmi, ne sarò felice.

Marista
Siete in: Home arrow Nonna Ada arrow Nonna Ada in Cucina arrow Il NOCINO dalla Sardegna una ricetta "segreta"
Ricerca personalizzata
Amministrazione
Il NOCINO dalla Sardegna una ricetta "segreta" PDF Stampa E-mail

Scritto da Marista Urru   
marted 27 ottobre 2009


NOCINO

Ricetta isolana segreta

 

Come spesso accade difficilmente vengono rivelate le dosi per fare un liquore casalingo.

Questa ricetta mi è stata "confidata" dalla Signora Lucia,  una Sarda "adottata", è infatti  di origini siciliane  ma trapiantata in Sardegna da circa 60 anni.




Ingredienti:


14 noci verdi

1 litro di alcool

1 litro di vino  "nero" (rigorosamente  fatto in casa)

4 chiodi di garofano

1 stecca di cannella

800 gr. di zucchero

Tempo di macerazione 40 gg.


Procedimento:

Lavare  le noci, lasciarle almeno una notte in acqua.

Il giorno dopo asciugarle bene e schiacciare il rivestimento esterno ( mallo).

Versare nel contenitore: alcool, vino, zucchero, cannella, chiodi di garofano e noci.

Chiudere il tappo e mettere al buio.

Trascorsi 15 giorni  scuotere leggermente il contenitore.

Fare questa operazione tutti i giorni,(serve a far si che tutti gli ingredienti  vengano miscelati continuamente.

Trascorsi i 40 giorni, colare utilizzando un colino fine e un telo pulitissimo.

Imbottigliare e ....buona bevuta.

 

Il nocino è un ottimo digestivo, più invecchia più è buono; scalda, se se ne beve troppo ubriaca,  non bevetelo prima di mettervi alla guida dell'auto.

 

  Mariella

 

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Commenti (2)
1. il nocino verace, 1 per regione
Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , il 19-11-2009 17:25
Ciao Sima, sono Marista, Se per questo il nocino viene fatto credo quasi ovunque in Italia, in Romagna lo fanno ottimo, nel lazio mi risulta questa ricetta: 
 
Alcol 1 lt 
Noci 25 
Scorza di un limone  
zucchero 600 gr 
acqua 400 ml 
chiodi di garofano 5-6 
cannella 1-2 gr (non indispensabile) 
 
Preparazione: 
 
Innanzitutto le noci devono essere raccolte il 24 giugno giorno di S. Giovanni, le noci andrebbero utilizzate intere e poi tagliate in 4 , quindi mettetele poi in un barattolo capiente di vetro, aggiungete la cannella, i chiodi di garofano, la scorza di limone e infine aggiungete l' alcol, dovranno macerare per 40 giorni, sarebbe l' ideale se il barattolo stesse al sole, comunque importante agitare energicamente il barattolo almeno una volta ogni uno, due giorni. 
trascorsi i 40 giorni preparerete lo sciroppo di zucchero, facendo bollire l' acqua assieme allo zucchero fino ad ottenere lo sciroppo, andrete poi ad aggiungere quest' ultimo nel barattolo, mescolate bene bene, quindi chiudete di nuovo il barattolo e lasciate riposare altri 10-15 giorni agitando ogni giorno il barattolo, a questo punto filtrate il nocino, buono anche cos, ma guarda che quello col vino nero alla sarda, io l'ho bevuto, ottimo, provare per credere! E' evidente la differenza che si ottiene: un vino liquoroso o un liquore secco.. ho dei dubbi su un aperitivo ottenuto con ingredienti sfruttati, ma io ed i liquori andiamo poco d'accordo, quindi non faccio testo.
2. il nocino, questo sconosciuto..
Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , il 19-11-2009 15:29
Io ero convinta che il nocino fosse un liquore di origine campana, comunque le noci vanno raccolte, secondo la tradizione delle mie parti (napoli) il giorno di san giovanni, a giugno, infatti in quel periodo hanno raggiunto la maturazione giusta per fare il liquore, inoltre non previsto il vino, solo alcool, noci, gli aromi, a macerare e poi alla fine si filtra e si unisce allo scroppo di acqua e zucchero. 
Le noci con gli aromi, dopo la macerazione non si buttano ma si uniscono a del vino rosso, x alcuni giorni, poi si eliminano e si ottiene un ottimo aperitivo. 
Ciao e alla prossima.

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con
 
< Prec.   Pros. >
Libri da non perdere

 
Downloads
     
 
 
     
 
 


Segnalato su:
 
     
il Taggatore  
     
Viadeo  
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.