Benvenuto su questo spazio. Molti sono gli argomenti: troverai attualità, schede di giardinaggio, ricette di cucina, articoli sulla natura, parapsicologia, mitologia, favole, poesie, letteratura, la Roma del tempo che fu. Spero che trascorrerai attimi piacevoli e sereni e, se vorrai intervenire o contattarmi, ne sarò felice.

Marista
Siete in: Home arrow Nonna Ada
Ricerca personalizzata
Amministrazione
Nonna Ada
NONNA ADA IN CUCINA : Estate , come ti cucino del buon pesce rapidamente PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
martedė 16 giugno 2009


Pesce fresco
Pesce spada alla menta ( origine dalla Calabria)

I Calabresi non me ne vogliano se la ricetta come la conosco io non fosse perfetta, me la fece  provare una cara amica  calabrese e da allora  io il pesce spada lo cucino o così, o come ricordo  veniva servito dallo storico Temistocle

4 tranci per 4 persone, un 200 gr a trancio in genere, sfregateli con aglio e salateli leggermente, oppure se preferite, tritate aglio e poco sale e con il trito insaporite strofinandoli i tranci, poi passateli nel pangrattato di modo che siano abbondantemente  impregnati, friggeteli rapidamente il olio bollente, 5 minuti per parte, girate delicatamente, scolateli su carta assorbente per fritto, lasciateli raffreddare, spruzzateli con dell'aceto di vino bianco e profumate con molte foglie di menta silvestre, lasciate riposare per 30 minuti, vi assicuro che sono ottimi .

 

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
NONNA ADA IN CUCINA La cucina estiva rapida e sfiziosa: qualche idea PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
domenica 14 giugno 2009

Terrazza a mare veduta sorrentoFoto Praiano: Veduta di Sorrento

Antipasto

Focaccine di pasta di pane
350 gr di pasta di pane, cipolla 200 gr, un cucchiaio di capperi, olive nere snocciolate, filetti acciuga, aceto, olio e sale.

Con questo quantitativo di pasta di pane dovrebbero venire 12 focaccine, quindi portata in casa la pasta, dividetela per 12 pezzi e mettere a riposare per circa mezza ora. Intanto  tagliate la cipolla in piccoli dadini, fatela soffriggere in poco olio, sale ed aglio, quando è morbida aggiungete le olive tritate ed i capperi, mescolate insaporite e poi sfumate il soffritto con un poco di aceto, spegnete il fornello e lasciate raffreddare.

Confezionate le focaccine   da infornare e ricordate di bucherellarle prima di metterle in forno a 200 gradi per circa 15 minuti,  dividetele poi a metà e su ognuna metterete una cucchiaiata di cipolla soffritta e pezzetti di acciuga.  Avrete quindi nel vassoio 24  pizzette .
A me piace anche  metterci piccoli pezzi di peperone arrosto, che si amalgama benissimo col  composto che vi ho descritto.

 


Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
Per cambiare: la cucina cinese semplice e rapida PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
mercoledė 10 giugno 2009

In questa stagione viene  desiderio di cambiare, di  mettere o trovare in tavola qualcosa di diverso, e la cucina cinese  ci offre parecchi spunti, vi riporto alcune ricette semplici poco impegnative, da aggiungere magari a quelle di routine.

Gamberi fritti nel guscio


225 gr di gamberi  con il guscio e senza la testa
2 cucchiai di vino di riso o sherry secco
Sale, zucchero 2 cucchiaini da caffè
Cipolle tritate , meglio se cipolline, un cucchiaio
Zenzero tritato un cucchiaio
Salsa di soia, lo zucchero

Adatti alla stagione li potete servire anche freddi.

Tolte zampette e testa senza rompere il guscio, lavateli, asciugateli e poi immergeteli in una padella di ferro in cui avete fatto scaldare abbondante olio, quando saranno rossi toglieteli dal recipiente e metteteli su carta assorbente da cucina, pulite la padella dall'olio e  rimettete i gamberi nel wok, unite lo sherry, il sale,  2 cucchiai di salsa di soia, lo zucchero, lo zenzero, mescolate  e quando tutto è ben amalgamato spegnete il fuoco.

 In tutto  poco più di 10 minuti


Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
Nonna Ada in cucina :Verdure d'Estate un aiuto contro il caldo PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
giovedė 04 giugno 2009

verdure estiveArriva l'Estate sia pure  dopo qualche capriccio,  e dovremo affrontare il caldo idratati e disintossicati, se ancora non abbiamo provveduto,  diamoci da fare: avanti con frutta e verdura che contengono anche sali minerali preziosi e non solo per la abbronzatura.

Quanti di voi hanno potuto impiantare un orto, si trovano ad un copioso raccolto di zucchine e qualcuno mi ha scritto che  non sa che farci!
Roby, non scherziamo, ci sono mille modi di fare le zucchine e non annoiare nessuno. Qualcosa riporterò qui e mi riprometto nei prossimi giorni di continuare.

Insalata con zucchine:

4 zucchine  raccolte non troppo grosse, sale, crescione o in mancanza le foglie giovani degli spinaci , una manciata abbondante, 1 sedano bianco piccolo, 1 peperone verde, 1 piccolo scalogno o se ne hai anche  1 piccolo porro, aceto, vino bianco, olive nere, pepe, prezzemolo.
Le zucchine ben lavate gettateli per non più di tre minuti in acqua bollente salata, scolate e rinfrescatele sotto acqua corrente, mettete da parte. Se lo avete lavate il crescione, altrimenti come detto le giovani foglie di spinacio , lavate e asciugate con carta da cucina. Il cuore del sedano tagliatelo a pezzi piccoli, lo stesso farete con il peperone verde che taglierete a pezzettini dopo averlo lavato, avergli tolto semi e pellicine bianche e con il bianco del porro o dello scalogno. Tagliate le zucchine a rondelle sottili, e riunitele   nella insalatiera insieme alle altre verdure. In una tazza sbattete, aceto, olio, sale, vino, pepe e prezzemolo, versate sulle verdure completate con olive nere denocciolate.

Mi è capitato di dover di fretta aumentare le dosi della insalata, in mancanza di verdure sono ricorsa a pezzetti piccoli di groviera.

 

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
NONNA ADA IN CUCINA a Maggio le rose anche in cucina PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
lunedė 18 maggio 2009

petali di rose in cucina
I fiori in cucina: niente di nuovo, anzi si tratta solo di un ritorno all'antico, i romani usavano rose e viole per  aromatizzare il vino e l'aceto,  petali di  rose, calendule e viole  per ornamento e profumo di diversi piatti,  Apicio  per esempio fornisce una ricetta poco adatta  ai nostri gusti , per una specie di sformato di petali di rose.

Noi oggi possiamo riprendere il gusto della cucina con i fiori e le rose , specie quelle antiche, che ci offrono una ottima materia prima per "giocare " un poco e magari scoprire che sì,  le rose ci piacciono anche in cucina.



Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
NONNA ADA IN CUCINA : salse di frutta per carni PDF Stampa E-mail
Scritto da Marista Urru   
domenica 17 maggio 2009

Salsa di mele per arrosti:

Mettete 1 kg di  mele intere e con la buccia  in una casseruola nel forno con due dita di acqua e pochi grammi di burro Quando sono cotte sbucciatele e passatele al setaccio, unitevi un cucchiaino di buon curry e 200 gr di zucchero ( ne metto molto meno, visto che le mele di oggi non sono le melette selvatiche di cui scrive  mia nonna, e che ricordo bene, aspre e saporitissime,  cose d'altri tempi), per le mele dei nostri tempi 3 cucchiai  di zucchero vanno bene,  mescolate  e scaldate il tutto, la salsa  è pronta., ci sta bene la grattata del limone.





Salsa di pere per pollo e piccioni

Mezzo chilo di pere, un chiodo di garofano, cannella 10 gr di burro, due cucchiai di zucchero

Sbucciate le pere, tagliate a fette sottili e mettetele a cuocere a fiamma bassa in casseruola con burro, chiodo di garofano e zucchero, quando sono cotte schiacciatele, rimettete sul fuoco mescolando, versare poi nella salsiera quando ha la giusta consistenza, è buona anche col pollo arrosto e  coi piccioni.

Salsa di ananas ottima per maiale arrosto

Un ananas fresco, mezzo etto di zucchero, amido di grano.

Sbucciate l'ananas e tagliatelo a pezzi, mettete in casseruola con lo zucchero e fate cuocere a fuoco basso, passate e rimettete al fuoco, aggiungete la cucchiaiata di amido  fate riprendere ebollizione, girate bene e versate in salsiera, è ottima con arrosto di maiale,  trovo che vada bene anche col tacchino, anche ad uso familiare diciamo, se usate i fracosci di tacchino, che  non costano molto, cotti al tegame senza pelle ed aromatizzati col mazzetto  di erbe adatto (alloro, rosmarino e salvia), tolto il mazzetto  e  portati in tavola con la salsiera riempita di salsa all'ananas in aggiunta, possono fare una bella figura e sono buoni.

Lascia il primo commento! | Riporta quest'articolo sul tuo sito!

Leggi tutto...
Condividi con
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 49 - 64 di 105
Libri da non perdere

 
Downloads
     
 
 
     
 
 


Segnalato su:
 
     
il Taggatore  
     
Viadeo  
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.