Cesoia & Rastrello di M&M : Terriccio: il PH questo sconosciuto

Scritto da Marista Urru   
mercoledý 31 marzo 2010
terriccio

Sapete che tipo di terreno possedete? E' acido? Basico? Neutro?

Il PH  cosa indica?  E' un   valore numerico, che va da 0 a 14 e indica l'acidità del terreno.
Conoscere questo valore è importante! Un valore elevato (superiore a 8) comporta, per le nostre piante la visibile "clorosi ferrica".

In seguito alle continue irrigazioni con l'acqua del rubinetto, che dilavano le sostanze minerali nel terreno utili alla crescita, dal seme alla pianta, delle nostre colture, succede facilmente che il valore del PH cresca.




Badate però che anche un PH eccessivamente basso (terreno acido con ph inferiore a 5) è dannoso poiché causa una smisurata crescita dell'apparato radicale a sfavore della chioma.


PH in pillole:

Se superiore a 8                  terreno alcalino o basico

Tra             7 e 8                  terreno mediamente alcalino

Tra             6 e 7                  terreno neutro

Tra          6 e 6,8                  terreno medio acido

Tra          5,5 e 6                terreno acido

Inferiore a    5,5                   terreno molto acido

 

Clorosi ferrica:


Per quelle due o tre persone che non la riconoscono, la Clorosi ferrica si manifesta col tipico ingiallimento fogliare, in pratica manca il ferro, il pallore delle foglie è simile alla nostra anemia (Non ci propinano forse quelle  pastigliette di ferro  che ci fanno bruciare lo stomaco?), è carenza di ferro nel sangue!

A proposito se nel vostro armadietto dei medicinali avete dimenticato una scatola di tali pastiglie, ormai scadute, non gettatele, ma infilatele nei vostri vasi, nelle ortensie (acidofile) o nelle azalee

L'acidità ottimale è quella del terreno adatto alle esigenze di ogni singola specie vegetale.

E' "quasi" visibile a occhio.

Per non sbagliare è preferibile far decantare l'acqua  del rubinetto per le  innaffiature, almeno una notte, oppure aggiungere all'acqua correttori di acidità ... oppure ancora 1 cucchiaio d'aceto per ogni litro d'acqua nell'innaffiatoio.

Sono utili lo yogurt e il latte scaduto.

Mentre per quelle piante che amano i terreni calcarei si possono sminuzzare i gusci d'uovo e mescolati al terriccio dei vasi.

Sicuramente questo non si potrà fare in un grande giardino,  in questo caso  il terreno andrà curato con i concimi specifici.

Si accettano consigli e suggerimenti.

Buon giardinaggio. Mariella

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Lascia il primo commento!

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con