NONNA ADA IN CUCINA: La "sapa", una delizia

Scritto da Marista Urru   
mercoledý 03 ottobre 2007
Questo è il momento di confezionare la sapa, che in Sardegna chiamiamo saba.
 una operazione facile, provate.
Si ammosta l'uva, meglio se quella bianca, si lascia riposare e fermentare per un giorno o due , poi si filtra e lo si fa bollire rigirando per diverse ore, fino ad ottenere uno ciroppo denso. Lasciatelo raffreddare e mettetelo in vasetti di vetr ben chiusi, si conserverà a lungo.
Potrete usarlo per i dolci, per insaporire le crepes, in vece dello sciroppo di acero
E' faticosa da fare, ma ci sono le pentole antiaderenti, e moderni attrezzi da cucina che mescolano per noi , oppure.. come ho fatto io, me la son fatta spedire da un negozio specializzato direttamente dalla splendida Sardegna.

Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Lascia il primo commento!

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con