Leggere & Scrivere Poesia di Anna Alessandrino CXLVI

Scritto da Marista Urru   
giovedý 09 giugno 2011


Poesia

























CXLVI

A piedi scalzi

sfiori i miei giorni oscuri

benedetti da una gonna a balze

in cui nascondi i gemiti.

Tu

che vedi al buio

dove io

la mia bambola riposi

furore di fiamma

che mai riposa.




Non sono ali di farfalla

i pensieri amaranto

che per lei scrivi

sugli orizzonti muti

e vestita di tuono 

i cuori analfabeti

vai ad occupare

nei giardini incolti.

E non danzi nella radura

non ancora.

Aspetti che la luna sorga

per contar quei cuori

osso dopo osso

capello dopo capello

e davanti a lei 

cantarli come ninna nanna

nella settima volta

del settimo cielo

e richiamare all’alba

l’ombra tua stanca.

Ecco ora

il nuovo gemito

quello segreto

nei fianchi scossi

dalla danza lieve

fiume di una terra pronta

come la prima notte

lo è una sposa.

Non perderlo

quel gemito

ti prego.

Coglilo 

raccoglilo

chiudilo per me nel palmo

perché io ritrovi

il dove di quella bambola

riposta un giorno al buio

e la interroghi

sui quando e sui perché

da incollare con la resina

sui tronchi.


Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Commenti (2)
1. Scritto da anna alessandrino, il 02-09-2012 19:11
Solo adesso leggo le belle parole di Franco, a cui non posso che dire "Grazie a te, per esserti fermato a leggere questa mia poesia"
2. The Power of Life.
Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo website, il 09-06-2011 18:00
Salve Marista. 
Questa Ŕ pura e semplice Poesia di Vita. 
Grazie 
Franco

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con