Polillo ed il grasso pollo strafogato da pochi ma pagato caro da molti

Scritto da Marista Urru   
martedý 26 giugno 2012
il ricco ed i poveri

Abbiamo magnato al di sopra delle nostre possibilità, d'0ra in poi digiunerete!

Incredibile, ci prendono per fessi totali, debbono aver sopravvalutato l'effetto dei tanti choc ai quali con cattiveria ci hanno volutamente sottoposto.

Oggi 26 giugno arriva la conferma che la famosa spending review, inutile ed idiota inglesismo per indicare i fantomatici tagli alla spesa improduttiva, caracolla a fatica e male: salta il tetto di 6000 euro alle pensioni dei dirigenti della burokrazia.

E' logico, i grossi funzionari statali hanno potere contrattuale “personale” e non certo sindacale, perchè spesso è spesso legato alla funzione, questo ha permesso loro negli anni di scalare il potere, prima restando potenti ed oscuri, oggi, forti anche della spalla Bancario speculativa, del potere della stampa e d'altro, sono usciti alla luce del sole.




I funzionari pubblici se potenti, lo sono moltissimo: il politico va e viene, dopo si deve riciclare in qualche modo, mentre coloro, come gli impiegati delle Camere, restano. Potrebbero sapere o creder di sapere o fare credere di sapere, si chiama potere di ricatto al quale non sempre corrisponde la ciccia, ma conosciamo il meccanismo infernale e sappiamo quanti ha rovinato, non tutti davvero colpevoli.

Detto questo torniamo al solito Polillo ed al suo grasso pollo. Allora i super burokrati non si toccano, ma guarda tu, l'economia va male, mancano 8 miliarducci, Polillo si dispera, ed insiste sulla sua idea di sempre: se lavoriamo (noi) una settimana di più, gratis , Confindustria ride.

Si, si lo ammetto, non ha detto proprio così Polillo, ma leggete come argomenta e poi se mai criticatemi. Insomma, chi deve lavorare di più, gli impiegati statali ? Per alcuni è vero, ma mettere in ordine certe disfunzioni dovrebbe essere ordinaria amministrazione e la responsabilità dovrebbe ricadere su quei funzionari che non hanno vigilato. Lo stesso Polillo in un attimo di lucidità ha rivelato: le leggi esistono, ma non le si applicano, prosit!

Ma a lingua batte dove il dente duole, non di funzionari pigri si tratta, sentite come argomenta da maestro: “ Abbiamo avuto uno dei più alti tenori di vita, ora bisogna che ci rimbocchiamo le maniche e che lavoriamo come gli altri”. Infatti dice, “In un’azienda metalmeccanica un lavoratore anziano ha diritto all’anno a cinque settimane di ferie, fino a quindici permessi obbligatori e a 12/13 feste infrasettimanali. Se a questi giorni aggiungiamo dieci giorni di assenteismo tra malattie e scioperi arriviamo a tre mesi”. Ignorante, ignorante.. sa che vuol dire lavorare da metal meccanico ? Sa come arriva alla anzianità uno che LAVORA In fabbrica? Io non lo ho fatto, ma ho conosciuto uno che invece di fare la vita del figlio di papa alla Martone, è andato per qualche anno a lavorare in fabbrica e a dormire in roulotte. Lo avessero fatto questi damerini di governo direbbero meno scemenze, e per esempio Polillo saprebbe quanto poco sono pagati i nostri operai ed eviterebbe l'imbroglietto statistico del pollo grasso strafogato da pochi eletti, ma dato per gustato da tutti . Invece insiste ed afferma, dimostrando anche poca o nulla astuzia: “O noi lavoriamo di più o questo livello salariale medio è insostenibile”.


Capito? Livello salariale medio, è vero che un metalmeccanico italiano prende meno di tutti i suoi omologhi in Europa, è vero che né il metalmeccanico, né l'impiegato medio, né il piccolo commerciante, né l'artigiano hanno scialato.. ma la media dice di sì, visto che abbiamo un gruppo di incapaci che si attribuisce compensi stellari con i soldi nostri. Per questo si comincia a tagliare e tassare dal basso, e li ci si ferma, sempre così in questo Paese sciagurato, ammorbato da Polilli e abitato da polli, fin ora almeno.

Sta di fatto che il Polillo si sta esibendo nella rappresentazione della drammatica emergenza: servono 8 miliardi, come fare? Bè per intanto non sovvenzionino le banche.. pare che Monte dei Paschi di Siena voglia ricorrere ad un aiutino miliardario di Stato, se mai fallisca, come falliscono circa 1600 aziende al giorno nella totale indifferenza del Polillo e del governo dei tecnici amici delle Banche. Poi Polillo potrebbe metter fine alle sue ambasce togliendosi di torno ed evitando di attribuirsi ricca buonuscita . Si chiede angosciato” Non so se interverremo su sanità o pubblici dipendenti, so che siamo costretti a intervenire in modo rapido”. Fa pure del terrorismo sto tipo.

La solita solfa, ci siamo, o aumento IVA o Sanità; i pubblici dipendenti sono sotto ombrello sindacale non verranno toccati e comunque non sarebbe cosa da fare in pochi giorni. La Sanità, ci scommettete che invece in quel versante è tutto pronto? Aumento di ticket, esami a pagamento, minori dotazioni negli ospedali. Le solite porcate dettate dalla indifferente ignoranza di questa gente super pagata senza merito alcuno. Se la dotazione di una sala operatoria manca per esempio di un tubicino.. può capitare che un paziente muoia. Bisognerebbe fargliela provare a questa gentaglia l'ansia per il tuo caro che potrebbe morire per un tubicino da pochi euro mancante per tagli alle dotazioni, la corsa per trovarlo e farlo portare al volo, mentre i minuti passano, glielo vorrei fare provare al Polillo del grasso pollo, che vuol dire per un disabile per esempio, come è capitato da queste parti, vedersi togliere di tutto di più ed esser trattato come una pezza dai burokrati che si vogliono accertare sia mai uno senza gambe che abita solo fosse migliorato, quindi si presenti subito al controllo tanto per creargli problemi logistici, pezzi di imbecilli!

Polillo.. si tolga di mezzo, si porti pure il suo grasso pollo a casa, si strafoghi, ma non si faccia più vedere né sentire.




Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Commenti (1)
1. Scritto da aladino, il 30-06-2012 09:12
Aladino Lo Sguattero su FaceBook, 
 
ti aspetto, gradirei un commento. ciao.

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con