Europa Unita, una storia di realtÓ virtuale tessuta ad arte intorno a noi, liberiamoci !

Scritto da Marista Urru   
sabato 10 gennaio 2015



 


Europa Unita come la vedo io  detto in breve: una trappola. Volendo espandere, ma non troppo: dopo averci ingabbiato nell' Euro e nei patti europei, trappole evidenti, ci hanno detto e urlato che come abbiamo fin ora vissuto era sbagliato, che siamo degli incapaci, dei pelandroni.. che dobbiamo esser competitivi fra noi. E qui primo campanello di allarme.. come essere uniti per avere vantaggi comuni ed essere più forti nella competizione mondiale, ma andare gli uni contro gli altri in sostanza? Ma ci hanno preso per fessi?

 

Mettere i popoli gli uni contro gli altri , li rafforza verso il mondo? Ma smettiamola!Infatti eurozona sta collassando, evidentemente. E allora, che vogliono?

E il fatto che dobbiamo assolutamente seguire un tipo di vita “virtuoso ed austero” .. suona bene per i bigotti cattocomunisti..ma mica siamo tutti fessi, usciti dallo stesso stampo, grazie a dio c'è anche chi ragiona in questo Paese e ha capito subito che si mirava a creare una società che di fatto è divisa in due : chi possiede le risorse e chi possiede solo la sua capacità di lavorare.

I primi fanno quel che vogliono potendolo fare.. gli altri debbono cambiare vita ed inserirsi in una nuova realtà: via diritti acquisiti, via usi e costumi secolari, via la nostra agricoltura, via la nostra acqua..non sarà più nostra e la nostra terra e le nostre case..nulla sarà più davvero nostro.. Ancora ci pare incredibile..ma secondo voi perchè ci riempiono, spendendo u n sacco dei nostri soldi, di gente disposta a lavorare per poco, addirittura regalando soldi e pensioni per i genitori che restano nei paesi di origine, ovviamente il tutto pagato da noi e dopo aver privato noi ed i nostri vecchi? Ufficialmente gli immigrati bisognosi , arrivano dopo aver speso cifre enormi saltate fuori non si sa da dove, per farsi traghettare su bagnarole malsicure in mano alla malavita, malavita che noi non mi sembra combattiamo,ma anzi agevoliamo andando e prelevare i disperati, spendendo centinaia di milioni raschiati dalle nostre tasse infinite, fin in alto mare direttamente dalle carrette.. senza assolutamente sfiorare i mercanti d'uomini..senza incriminarli e sapendo che stanno incamerando soldi sproporzionati

Questo serve evidentemente solo per poter ribadire che il lavoro è una merce come una altra e che quando l'offerta è alta., ( arrivano a migliaia) .il prezzo della merce si abbassa. A sto punto siete fottuti, d'ora in poi non potrà che andare peggio, ormai siete schiavizzati. Non darei un centino per i vostri diritti perduti.

Intanto si parla sempre più spesso del debito pubblico e del fatto che avete vissuto al di sopra delle vostre possibilità..

Vi ci vuole un po' per reagire e dire a voi stessi che no, non voi avete vissuto al di sopra delle vostre possibilità,  ma  i politici, i super burokrati, i banchieri, alcuni imprenditori lo hanno fatto e lo faranno pagare solo a noi.

Ecco siamo arrivati al punto!.Ed ecco la nuova offensiva. Se vuoi viver meglio devi esser competitivo, quindi rinunciare al welfare, essere contro i tuoi vicini , ma anche contro il tuo stesso Stato che ti ha ridotto in mutande. Ormai sei NESSUNO—il tuo paese è nulla, il tuo passato viene sbeffeggiato, quanto i tuoi avi hanno costruito viene distrutto,mercificato, svenduto.. Intanto i politici, animali pavidi ed ignoranti, diventano servitori del nuovo potere.

Vuol dire che non debbono più, e non potrebbero nemmeno, rispondere al popolo che li ha eletti e li strapaga. E mentre il martellamento contro di loro continua..in realtà in Europa e nel mondo nessuno fa nulla per combattere quelli che ci vengono presentati come pericolosi criminali, ma li accolgono con sorrisi e onori..dopo di che gli danno gli ordini da eseguire..

Quindi è ormai evidente che i politici sono stati del tutto allontanati da noi, sono evidentemente i loro diretti dipendenti che però paghiamo noi e tutti bellamente se la godono mangiandosi i frutti del nostro lavoro, di noi che ormai viviamo come Zombi nella realtà fasulla che ci hanno creato intorno i nostri carcerieri . Dobbiamo assolutamente passare la porta del carcere..una porta virtuale come la realtà con la quale ci opprimono.. Niente di quello che ci dicono è genuino. Dobbiamo uscire da questa trappola..possiamo uscire , basta capire che siamo in trappola e che il carceriere la sta facendo lunga perchè non ha nessun diritto di farci quello che ci sta facendo.. deve agire con destrezza.. come  coloro che non sono dalla parte del diritto...Sveglia !!!!









Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Lascia il primo commento!

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con