L'orto biologico di Claudio

Scritto da Marista Urru   
giovedý 27 novembre 2008

Vi chiederete chi diavolo è Claudio,  bene: è mio figlio e i figli riservano sempre sorprese, il mio maggiore , è un tipo   riservato e poco , pochissimo sportivo, uno con la camera invasa dai libri, che  lavora di grafica, dipinge.. insomma capito il tipo.. lavora di braccia  solo se costretto da quella arpia di semi giardiniera che sono io.

Ma poco tempo fa, si è armato degli attrezzi del mestiere : cesoie, zappe, forcone, piccone e quant’altro , ed ha sentenziato che nel “terreno di dietro”  doveva nascere un orto, perchè da quando non coltiviamo più noi le verdure, si mangia carta e plastica ( esagerazione), e quindi  avrebbe provveduto lui.

In effetti , non si è fatto spaventare  dallo stato di quasi-macchia del terreno, ero allibita :  ha individuato una zona ottima per un orto, ha  cominciato a delinearne i confini , ha tagliato cespugli, spianato, creato tre gradoni ( siamo in collina), dato una prima rasatura e pulizia del terreno, ha comperato la rete, e i paletti, controllato il mio compostatore vergognosamente abbandonato da almeno 1 anno, insomma è iniziata l’avventura del primo orto di mio figlio, sono contenta ovviamente, anche perché sarà un orto rigorosamente biologico, niente prodotti chimici e.. sapore ed aromi a volontà. Spero che il progetto vada avanti ed appena avrò foto significative , le posterò sperando possano servire ad altri novellini.

Per non smentire la sua passione per i libri, Claudio si è comperato quello che consiglio io ai novellini, già prima di aver dissodato il terreno, e si sta  già entusiasmando come mai avrei immaginato da un sedentario, c’è sempre speranza evidentemente.

Orto e Frutteto Biologico

Coltivare frutta e verdura senza l'impiego di prodotti chimici di sintesi è diventata una necessità per chi vuole mangiare sano e nel rispetto dell'ambiente.
Un manuale che illustra in modo chiaro ed esaustivo le tecniche per organizzare orto e frutteto secondo metodi naturali: dalla rotazione alla conservazione delle sementi alla collocazione delle piante, con particolare riguardo alle caratteristiche di ogni varietà di ortaggi e alberi da frutto.

Vi ricordo qualche lavoro di Novembre:
Seminate

A dimora, in serra:  lattuga da taglio, pisello, radicchio da taglio, agretti, rucola, spinacio, valerianella.
A dimora all'aperto e nelle zone  a clima mite,  pisello primaverile.

Trapianti all'aperto: aglio, cipolla, nelle zone a clima mite: carciofo, cavolfiori, cavoli, cime di rape, cipolla, fava, finocchio, porro, scarola, spinaci.

Rincalzate la carciofaia,   imbianchite cardo e porro, legate i cespi di indivia riccia.  Se il terreno è asciutto cominciate a lavorarlo per le piantagioni primaverili, come appunto Claudio dovrebbe ormai iniziare a fare , anche se siamo un po’ in ritardo a mio modo di vedere, il tempaccio incomb e.


Scrivi Commento
  • Si prega di inserire commenti riguardanti l'articolo.
  • Commenti ritenuti offensivi verranno eliminati.
  • E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam. Cose del genere verranno cancellate.
  • I commenti verranno approvati dall'Amministratore prima di venire pubblicati.
  • Ricordarsi di inserire il codice numerico nell'apposito box
  • Se il codice è errato riaggiornare la pagina (refresh)
Nome:
Sito web
Titolo:
Commento:

Desidero essere contattato quando vengono pubblicati altri commenti


Riporta quest'articolo sul tuo sito!

  Commenti (2)
1. Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , il 28-11-2008 18:03
Ciao Patrizia, io aspetto a cantar soddisfazione.. intanti piove da matti, poi chi sa se non mi resta rete , pali.. e terreno rpulito,sembra convinto ed io spero ed incrocio le dita.. 
un abbraccio  
marista
2. Estate incantata
Scritto da Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo website, il 28-11-2008 12:05
Ciao Marista, bisogna ammettere che hai figli eccezionali e che la sorpresa che ti ha fatto Claudio Ŕ davvero super e al tempo coi tempi che corrono. Potessimo avere tutti un orto biologico!!! 
A presto, e un abbraccio.

Powered by AkoSuite 2007

Condividi con